Realizzazione di un Parcheggio pubblico in Via del Parco, Ariccia (Roma) - 2007

A R C H I T E T T O    G I O R G I O    M A G I S T R I

S T U D I O   -   V I A L E   A .   C H I G I   3    -   0 0 0 4 0    A R I C C I A    ( R O M A )    -   T E L . / F A X    0 6 . 9 3 3 4 1 3 1


Progetto - Direzione dei Lavori - Coordinamento per la Sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione

con Ing. Mario Iacoangeli

 

Committente: Comune di Ariccia (Rm)

Area: m2

 

Io che faccio l'architetto, la morale non la predico: la disegno e la costruisco - Renzo Piano

 

Per la realizzazione del parcheggio su Via del Parco, situato nel centro storico di Ariccia (sommità del Parco Bonaparte-Primoli), in seguito ai necessari sondaggi del terreno, si è reso necessario demolire i residui di due fabbricati dalla struttura portante in tufo che insistevano sull'area, a cui sono seguite ulteriori demolizioni in corrispondenza degli scavi a sezione obbligata, mediante l'impiego di mezzi meccanici adeguati. Si è quindi proceduto con lo sbancamento del terreno, fino alla profondità di m. 2,00 dal piano di campagna, compreso il taglio e l'asportazione degli arbusti, delle ceppaie e della vegetazione infestante. E' poi seguito il ripristino del corpo stradale in corrispondenza delle demolizioni, prevedendo fondazioni stradali in pozzolana e cemento, ricollocamento in opera dei cigli di travertino, ricomposizione del selciato in basalto e quindi la preparazione del piano di posa dei nuovi rilevati. In questo, come negli altri esempi progettati e diretti ad Ariccia, il rilevato strutturale è costituito da terreno di buona qualità (granulare e ben selezionato), di elevato potere drenante, angolo di attrito interno e capace di mantenere inalterate le sue caratteristiche nel tempo. La predisposizione e la compattazione del rilevato è stata realizzata impiegando attrezzature, personale e macchine tradizionali in accordo a quanto previsto dalle specifiche locali sulle costruzioni stradali. Una granulometria variabile da 0,02 mm. fino a 6 mm. (percentuale passante 100%) rappresenta in generale un campo di valori ottimale per la formazione del rilevato. L'impiego di materiale granulare selezionato delle caratteristiche sopra indicate, garantisce la costanza delle proprietà di ancoraggio delle reti in acciaio, anche nel caso di variazioni del contenuto di umidità del terreno. E' opportuno inoltre impiegare per il rilevato, materiale di origine vulcanica reperibile in sito, così come è avvenuto nella realizzazione dei parcheggi di Ariccia, eventualmente miscelato con altro di diversa provenienza (sabbie, ghiaie, ecc.) ma mai materiale di risulta (detriti di rifiuti o calcinacci). Il materiale di riempimento è stato disposto e compattato per strati successivi, non superiori a 0,25-0,30 m., mentre la compattazione del rilevato a ridosso del paramento è stata effettuata con l'impiego di piastre vibranti o di rulli. E' stata attuata di seguito la formazione e la posa in opera della struttura di sostegno in terra rinforzata con elementi del tipo Terramesh Verde in rete metallica a doppia torsione (maglia tipo 8 x 10) in filo a forte zincatura e plastificato di diametro 2,70 mm. interno e 3,70 mm. esterno) con staffe triangolari di irrigidimento.

Giorgio Magistri




Ultimo aggiornamento (Mercoledì 27 Luglio 2011 16:57)