Realizzazione Parcheggio pubblico "Ponte monumentale - G.L. Bernini" in Ariccia (Rm) 2000/2001

A R C H I T E T T O    G I O R G I O    M A G I S T R I

S T U D I O   -   V I A L E   A .   C H I G I   3   -   0 0 0 4 0    A R I C C I A    ( R O M A )   -    T E L . / F AX     0 6 . 9 3 3 4 1 3 1


Progetto - Direzione dei Lavori - Coordinamento per la Sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione

con Ing. Mario Iacoangeli

 

Committente: Comune di Ariccia (Rm)

Area: m2

 

L'invidia fratel mio se stesso lacera - Francesco Borromini (1648)

Sistemazione-Parch...
Sistemazione-Parch...
Sistemazione-Parch...

Per la realizzazione del parcheggio pubblico Giovan Lorenzo Bernini, sotto i piloni del ponte monumentale di Ariccia, una volta completate le operazioni di sminamento da ordini bellici (risalenti all'ultimo conflitto), e completate le opere idrauliche, utili allo smaltimento delle acque meteoriche in eccesso, in ragione di una ottimale mitigazione d'impatto ambientale - il parcheggio è immediatamente visibile affacciandosi dal viadotto - è stato scelto il massello grigliato in cls. Rb6 erborella o prato. Questo materiale è particolarmente indicato per il traffico automobilistico ed assume in breve tempo l'aspetto di un tappeto verde; permette inoltre all'acqua di filtrare nel terreno sottostante, dal quale può crescere l'erba. Essendo generalmente utilizzato per parcheggi e per superfici carrabili dall'aspetto piacevole, non disturba la vista ed evita il fastidioso riverbero del sole. Per la posa in opera di detta pavimentazione è stato preparato un sottofondo di ca. 40 cm., a seguire è stato formato uno strato di sottofondo di cm. 5 cm. con sabbia lavata e vagliata, quindi sono stati posati a secco e compattati i blocchi pavimentali, infine sono stati riempiti i vuoti con terra vegetale mista ai sementi da prato. Per delimitare il parcheggio, si è provveduto a realizzare murature in pietrame di peperino e malta cementizia e sono state installate le ringhiere ed i cancelli in ferro con il tradizionale disegno a croce di S. Andrea, quale modello già posto in opera nel Centro Storico di Ariccia. A completamento, sono stati installati i nuovi lampioni per l'illuminazione e trapiantati, per un migliore comfort e inserimento nell'ambiente - alberi adulti di altezza 2,5-3,0 m. (lecci, querce e cipressi) e piante di lauro (tipiche essenze del luogo), con garanzia d'impianto del 95%.

Giorgio Magistri

 

Galleria di immagini in inserimento

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 27 Luglio 2011 16:56)