Collegiata Assunta in Ariccia (Roma): Progettazione della Rampa pedonale di accesso

A R C H I T E T T O    G I O R G I O    M A G I S T R I

S T U D I O    -    V I A L E   A .  C H I G I    3    -   0 0 0 4 0   A R I C C I A    ( R O M A )   -   T E L . / F A X    0 6 . 9 3 3 4 1 3 1

 

Committente: Parrocchia SS. Assunta Ariccia

 

L' architettura è l'adattarsi delle forme a forze contrarie - John Ruskin


La Collegiata Santa Maria Assunta sulla Piazza di Corte in Ariccia

E' noto che il Bernini, grande ammiratore del Pantheon adrianeo (118/128 d.C.) ne studiò ogni aspetto, nell'ambito di una commissione da lui presieduta, con l'incarico di progettare il restauro dell'edificio e la riqualificazione degli spazi esterni. Come risulta evidente, che l'impianto circolare planimetrico costituito dal grande tamburo cilindrico, accostato ad un pronao rettangolare con facciata a timpano triangolare, rappresentò il prototipo classico, privo di errori, a cui il geniale artista attinse per la Collegiata Santa Maria Assunta di Ariccia. il Pantheon rappresentava uno dei punti nodali della riqualificazione urbanistica di Roma, così come l'Assunta rappresentò uno dei punti nodali della riqualificazione urbanistica della "moderna" Ariccia. C'è un filo rosso che collega le due monumentali architetture. Lo stesso pontefice Alessandro VII (Fabio Chigi) usa nel suo diario il termine "Rotonda" sia per il Pantheon che per la nuova Collegiata; così in un breve del 10 marzo 1667, allude al ruolo ispiratore che il Pantheon romano, dedicato alla Vergine, aveva avuto per la chiesa di Ariccia. Ad similitudinem et symmetriam Panthei Romani erctum fuit, ita quoque Pantheon Marianum vocare iussit. Mentre pensa alla "rotonda" dell'Ariccia, il Bernini esegue anche alcuni schizzi in pianta e in  verticale per l'isolamento del Pantheon a Roma, che a prima vista, a causa delle forti somiglianze, sembrano eseguiti per Ariccia. La mia opinione, è che il Bernini e Fabio Chigi vollero edificare ad Ariccia un Pantheon barocco. Ma, l'incontestabile ispirazione al Pantheon, non toglie nulla alla straordinaria analogia - già riferita dal Petrucci - esistente tra la forma della cupola dell'Assunta con un fonte battesimale del IV sec. d.C., rinvenuto all'interno del mobile tabernacolo (anch'esso per fonte battesimale) della chiesa di Ariccia il 12 aprile 1999. Una prima, sorprendente analisi compiuta dallo scrivente, ovvero la sovrapposizione dello Sky-line della cupola con l'immagine frontale del fonte battesimale, svela il "segreto" dell'Assunta: è possibile che il Bernini, di comune accordo con Alessandro VII, nascose la fonte del battesimo, reliquia del primo cristianesimo e fonte d'ispirazione e di "battesimo" per l'architettura della nuova chiesa.

Giorgio Magistri


Galleria di immagini in inserimento

Ultimo aggiornamento (Lunedì 01 Agosto 2011 17:01)